Nuova Scoperta Scientifica!!

Trovata una nuova PSEUD-PLACCA ATEROSCLEROTICA che può causare CORONAROPATIA OSTRUTTIVA con conseguente ISCHEMIA MIOCARDICA.
Solo avvicinarsi a tale zona può provocare un incremento delle VLDL e dei CHILOMICRONI!!

 

 

E il buon McDonald’s ti fornisce i CHILOMICRONI!!

 

Annunci

Primo trapianto di spalla

Eseguito ieri, all’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, il primo trapianto al mondo di Spalla.

fonte:  http://www.corriere.it/salute/08_aprile_23/trapianto_spalla_bologna_dcd837f8-1161-11dd-b319-00144f486ba6.shtml

“Ne ha beneficiato un 47enne abruzzese. Lunedì Intervento su un nuovo paziente

Trapianto di spalla, a Bologna il primo

L’operazione realizzata al Rizzoli con una tecnica innovativa che va oltre le vecchie protesi meccaniche

 

BOLOGNA – È il primo intervento al mondo per un trapianto articolare totale di spalla. È stato compiuto al Rizzoli di Bologna, che vantava già una serie di primati per i trapianti articolari di ginocchio, caviglia e alluce, dall’equipe della VI divisione di chirurgia ortopedica diretta dal professor Sandro Giannini. ”

fonte: http://www.repubblica.it/2008/04/sezioni/scienza_e_tecnologia/trapianto-spalla/trapianto-spalla/trapianto-spalla.html

“Gianpiero Cocchini, di Pescara, é stato operato dal professor Giannini all’Istituto Rizzoli
Finora gli interventi articolari venivano eseguiti utilizzando delle protesi meccaniche

Bologna, trapianto di spalla
E’ la prima volta nel mondo

Il paziente: “A 24 ore dall’intervento sono senza dolore e articolo la mano”
Sul suo futuro: “Sono fiducioso, sogno di ritornare a fare le cose di prima”

 
BOLOGNA – Un trapianto articolare e totale di spalla è stato eseguito ieri per la prima volta al mondo nell’Istituto Rizzoli di Bologna. A compierlo è stato il professor Sandro Giannini, direttore della VI Divisione di chirurgia ortopedica su un paziente di 47 anni, Giampiero Cocchini, dipendente del Comune di Pescara, che era affetto da una grave artrosi della spalla che gli impediva di compiere i movimenti più semplici accompagnata da gravi dolori notturni. ”

L’intervento è stato eseguito dal Prof. Giannini .

“Organi, ossa, tessuti umani in 3-D….”

fonte: http://www.repubblica.it/2008/04/sezioni/scienza_e_tecnologia/corpo-in-3d/corpo-in-3d/corpo-in-3d.html

 

“Apparso nel 1962 in 25 volumi, si sfogliava con gli occhialini stereofonici
Mai eguagliato per accuratezza, costava troppo. Stanford l’ha reso accessibile a tutti

Organi, ossa, tessuti umani in 3-D
Rivive online l’Atlante dell’anatomia

La storia del suo creatore, David L. Bassett e di quegli “anni di schiavitù”

Una delle immagini dell’Atlante

L”Atlante stereoscopico dell’anatomia umana”, frutto della tecnologia “3-D”, sarà presto consultabile online. Lo metterà a disposizione del mondo la Scuola di medicina dell’Università di Stanford, Usa. Un prelievo dalla carta di credito dell’ordine dei 5-6 euro al mese e si potranno esplorare i dettagli anatomici dell’organismo umano, con didascalie e disegni che cambiano al variare della posizione del mouse, in ogni parte del pianeta. ”

Un solo problema: il fatto di dover pagare…questa opera dovrebbe essere gratuita in quanto fondamentale per la formazione degli studenti.

Sulla morte di un bambino…

Si chiude una settimana di riflessione, iniziata con la lettura di un reportage sull’aborto edito dal giornalino della mia facoltà.

Si parlava di interruzione di gravidanza, sulla definizione di vita, su quando una “colonia di cellule” diviene embrione e poi feto.

Cercando sul web testimonianze di donne che hanno deciso di sottoporsi alla I.V.G., ho trovato l’esperienza di una signora che dopo alcuni anni ha dato alla luce un “angelo” che è subito volato verso il paradiso.

Questa esperienza mi ha aperto un mondo tutto nuovo e drammatico: quello delle morti perinatali.

Non avendo fatto patologia né ostetricia/ginecologia, non conosco l’argomento.
Dalle esperienze che ho letto, credo che sia una delle situazioni più drammatiche per una madre; il lato umano viene sempre prima del lato scientifico.

Mi viene da pensare che per una madre la perdita di un figlio sia comunque drammatica, indipendentemente dalla motivazione.

Studiando fisiologia I, ed in particolare la fisiologia della gravidanza, mi sono accorto che fra madre e feto si instaura una rete di scambi ormonali e, perchè no, segnali che noi non riusciamo a percepire.

Credo che ci sia una base fisiologica, oltre che morale, nella passione percepita da una donna per la perdita di un figlio in grembo…cosa che rende ancora più difficile una decisione di tale portata.

Credo che l’uomo sia l’animale più intelligente. Credo che non sia più legato a cicli biologici come molti mammiferi. Credo che non ci sia più, nella nostra specie, il legame atto sessuale/procreazione.
Non so se l’atto sessuale sia un bisogno fisiologico o dettato da qualche legge…sicuramente se c’è una legge quella è eminentemente di “natura” e come tale da rispettare.
Non possiamo dire se il sesso ad una certa età è giusto o sbagliato; la natura non ha individui maggiorenni o minorenni, matrimoni e religioni.
La natura ha solo segnali interscambiati fra cellule, organi, organismi, persone.
L’uomo ha solo a legge dell’amore e il bisogno di amore.

Credo che un uomo non possa decidere per un altro uomo, né tantomeno possa giudicare un’altro individuo.
Ogni uomo deve essere indipendente, in modo che decida qual’è la cosa più giusta per sé senza ledere gli altri.

Credo che sarà difficile farsi una idea sull’ I.V.G. ; credo il mondo di oggi è vuoto di ideali, di freni inibitori, di limiti…e che sia ricco di persone stupide ma anche di persone sfortunate e di situazioni insostenibili. Cedo che non potremo farne a meno.

Credo che debba essere tutto ridimensionato ed analizzato caso per caso.

Solo di una cosa sono certo; che la morte è brutta per tutti…è dolorosa per tutti…e che questa vita è meravigliosa anche se non sembra.

Sull’evoluzione…

Siamo frutto di un lunghissimo processo mutazionale che ha selezionato, nel tempo, gli enzimi e poi le cellule e quindi gli organismi più adatti.

Studiando Patologia Molecolare si scopre che il tumore è un “insieme di cellule che hanno perso il controllo della crescita e che seguono la legge di selezione darwiniana”.

Come dire: il cancro è più evoluto di noi…

Secondo Stephen Hawking nel pool-genico disponibile tendono ad essere selezionati i geni più “egoisti”.

Siamo proprio messi maluccio…

733
fonte:http://www.galileonet.it/images/733.jpg

Bellissime le “digitazioni”
(indice di modificazioni nella architettura citoplasmatica
nonchè segno caratt.co delle cellule tumorali!)

Sempre più motivato….

Oggi lab di Fisio… bellissima la Spirometria!

Credo che stia nascendo ( formandosi ) una Nuova pietra miliare fra i libri….

Rivalutata neuroanatomia.

Ritornato…

Mi sono preso una settimana di riflessione dopo l’esperienza di Anatomia Settoria.

Ci vuole coraggio per donare il proprio corpo alla Scienza…ma se questo servirà a formare bravi Medici, ben venga.

Non mi resta (non ci resta) che ringraziare queste persone.
Ci siamo presi un bell’impegno; quello di far fruttare tale opera di bene!

A tutti i lettori voglio solo consigliare una cosa: donate gli organi e, se non è possibile, donate il corpo alla scienza…