I Medici usano i Blog? Anche gli studenti di Medicina però…..

http://scienceroll.files.wordpress.com/2007/06/med320.jpg

Leggendo la periodica newsletter dell’editore “Il Pensiero Scientifico” scopro un interessante articolo circa l’attività di blogging svolta dai Medici ogni giorno ( e soprattutto di notte…..).
L’articolo completo si può reperire all’indirizzo http://www.bif-online.it/newsletter/pdf/blog.pdf.
Al suo interno vengono presentati una serie di Blogs (stranieri e non) nei quali le voci narranti sono quelle di medici (o ex medici) che tramite Internet vogliono condividere esperienze lavorative e professionali con i propri pazienti (o con semplici “navigatori”), ma non solo; stanno crescendo sempre più di numero i blogs medici a scopi lucrativi.

Ma quando scrivono questi medici?? ” La sensazione è quella di un mondo notturno: medici che scrivono in pigiama con i familiari già a letto”….

E dove scrivono??

http://efficientmd.blogspot.com/ 
Il blog per aumentare l’efficienza della “macchina medico”…..

http://saluteinternazionale.info/

http://nottidiguardia.it/

Dal sito nottidiguardia:
“Chi siamo?

Questo sito è stato creato da un gruppo di operatori sanitari, estrosi ed intraprendenti, che sentono un legame (sottile ma tenace) fra la passione per la medicina e l’amore per l’arte, il teatro, la fotografia, la letteratura. E’ nato così un contenitore di storie (ma anche di immagini) di notti di guardia, trascorse dietro ad avventure che, sebbene non sempre spettacolari, sono  ugualmente in grado di dispensare emozioni e poesia. Un luogo di incontri virtuali tra idee, pensieri e riflessioni proprie di una realtà notturna, sconosciuta e riservata.

http://atlantemedicina.wordpress.com/

Il sito di una cara amica, una Dottoressa con grandi capacità espositiva circa argomenti medici; capacità che si appalesa in periodici post brevi ma esplicativi.

http://clinicalcases.blogspot.com/

http://www.flickr.com/photos/clinicalcases/ (non aggiornato)

http://neurofisiologia.wordpress.com/

Alessandro Acquino ” È laureando in neurofisiopatologia presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Statale di Milano.

È Tirocinante Senior presso l’U.F. di Neurologia e Neurofisiologia Clinica, e tesista presso l’U.F. di Neurourologia del Policlinico Multimedica di Sesto San Giovanni diretta dal Dott. Franco Cappellano.

Si occupa principalmente di patologie a carico del sistema nervoso periferico con ampia attenzione per le malattie neuromuscolari e le sindromi algiche del pavimento pelvico.

È attualmente impegnato in un gruppo di studio di neurourologia e in un gruppo di ricerca sui fattori neurotrofici e neuroprotettivi del nervo.
È stato coautore di alcune pubblicazioni scientifiche riguardanti la neurourologia e le metodiche di indagine diagnostiche del nervo pudendo.

Dal 2006 è monitore di Croce Rossa Italiana e istruttore del 118 per la didattica delle manovre rianimatorie di primo soccorso.

È il direttore del Journal of Neurophysiopathology, un blog empirico ed embrionale sul mondo della neurofisiopatologia.

Alessandroaquino.com è il suo blog personale.”   fonte: bioblog

Alessandro Acquino scrive anche su www.bioblog.it

E gli studenti di Medicina???

Blogghiamo, blogghiamo anche noi!!!

http://sentieridellamedicina.blogspot.com/


Descrizione del sito :
“Blog nato il 31 Maggio 2008 da un’idea di uno studente di medicina dell’Università di messina. Sito divulgativo dedicato alla raccolta di articoli, informazioni e notizie in campo medico e biologico. Uno strumento utile per la propagazione della cultura diretta soprattutto ai “non addentrati”, e per tutti coloro che vogliano approfondire e tenersi al passo con le novità.”

Lo trovate anche su FaceBook all’indirizzo : http://www.facebook.com/home.php?#/group.php?gid=42709043051&ref=ts

Insomma……non mi resta che augurarvi buona lettura!!!!!

Blogged with the Flock Browser
Annunci

133/08: La protesta cresce anche sul web

Riforma Gelmini, la protesta sul web

Sabato, 18 Ottobre 2008

di MAURO MUNAFO’

Sono scesi in piazza a migliaia contro la riforma dell’istruzione voluta dal Ministro Gelmini, ma la loro protesta è fortissima anche in rete, lontano da cortei e manifestazioni. Studenti, ricercatori precari, docenti e genitori hanno nell’ultimo mese creato una vera e propria rete “anti legge 133”, fatta di blog, forum e gruppi di discussione. Basta una rapida lettura ai tanti siti, aperti negli scorsi giorni per mobilitare il maggior numero di persone, per capire che questa protesta parte dal basso ed usa linguaggi nuovi e partecipativi, mettendo insieme movimenti sindacali organizzati e nuove entità nate per l’occasione.

A farla da padrone in questo scenario non potevano che esserci i blog. Facili da realizzare e gratuiti, negli ultimi giorni ne sono apparsi a decine, in molti casi più di uno per ogni Ateneo, persino divisi per facoltà o poli didattici. La velocità e la possibilità di alimentare un dibattito partendo da un post, lo rendono il mezzo perfetto per l’occasione. Nel mare magnum dei diari della rete, meritano una citazione le iniziative “dica133” di Firenze e “133.anche.no” di Pisa, ma sono in generale tutte le grandi Università d’Italia a rispondere all’appello, da Padova a Torino, da Milano a Napoli. Oltre ai siti local, crescono poi le reti tra collettivi, come Uniriot e i gruppi interuniversitari di coordinamento, senza dimenticare i sindacati degli studenti più rappresentativi, Udu e Uds, e quelli nati per l’occasione come “Taglia la Gelmini”.

fonte: http://netmonitor.blogautore.repubblica.it/2008/10/18/riforma-gelmini-la-protesta-corre-sulla-rete/

“In migliaia… dicono 133 da tutte le professioni e da tutto il mondo!

Venerdì 17 Ottobre 2008, 16:22
Archiviato in: Eventi

Siamo stupefatti! In pochi giorni l’appello di Dica 133 “Per l’Università: investimenti adeguati e interventi innovativi” è stato già raccolto da migliaia di persone. Fuori dall’università, tantissimi cittadini e le professioni più disparate (vedi sotto). Dentro l’università e la ricerca: professori ordinari, professori associati, ricercatori di ruolo, ricercatori precari, studenti da tutta Italia e da molte istituzioni scientifiche italiane e internazionali.

Le adesioni sono già migliaia, ma sicuramente possiamo fare di più… diffondete Dica 133!

cliccate su:http://www.petitiononline.com/dica133/

fonte: http://dica133.wordpress.com/

Altri siti:

http://apps.facebook.com/causes/122796?m=de0957a2&recruiter_id=21265322 ( su facebook.com )

http://133.anche.no/

http://www.uniriot.org/index.php