Lettera Aperta al Dottor Frank H. Netter

Grazie per tutto Caro Dottor Netter,
che con le sue immagini accompagna le giornate degli Studenti di Medicina.
Grazie per averci fatto amare l’Anatomia, grazie per averci presentato il Corpo Umano come un padre; un padre che prende per mano il figlio e lo conduce nel “sentiero della vita”.
Nel nostro caso ci ha accompagnati nel primo tratto di quella lunga autostrada che è la Professione Medica.
Forse, ci accompagnerà per sempre.
Di una cosa personalmente sono sicuro: del fatto che lei è entrata nel mio cuore.
Il cuore di un semplice ragazzo di 21 anni, con gli occhiali sul naso per osservare la realtà, che cerca di osservarla oltre l’apparenza…oltre la superficie.
Il cuore di un ragazzo che vuole imparare, capire; lei mi ha dato la possibilità di raggiungere un mio sogno….quello della CONOSCENZA della “perfetta” fra le macchine perfette.
Non le sarò mai abbastanza grato per tutto quello che mi ha dato.

La ringrazio anche per tutto quello che ci ha lasciato; le sue opere d’Arte sono un patrimonio per l’Umanità.

Come vorrei che fosse ancora fra di noi, con il sigaro in mano a disegnare la più bella tavola della sua vita; in mano un pennello, appendice del suo corpo, sulla bocca un saggio sorriso.

Voglio ricordarla così, Dottor Netter.

“Signori, questo non è un libro; è un’opera d’arte”

 

Immagine di Atlante di anatomia umana

 

“Solo oggi mi sono accorto che su questa “opera d’arte”, su questa pietra miliare della medicina, su questo vaso di pandora per gli studenti di Anatomia ho passato ore ed ore di studio per un lungo ( ma breve ) anno accademico.
Ho deciso; il primo giorno di Ottobre è il mio giorno di “San Netter”.
Ho capito una cosa; queste sono state le ore spese meglio della mia vita fin qui vissuta.

Per quanto riguarda il testo, che dire; le immagini presentate sono splendide, ben fatte, realistiche, chiarificatrici, insostituibili, irrinunciabili.
Il CD allegato è molto interessante e rende il tutto abbastanza moderno ed ancor più “stimolante”.
Un’opera d’Arte….non trovo altre parole per definire questo libro.

Semplicemente : “Grazie, Dottor Netter “

Autore del Commento: Doctor G.N.H.I.

Fonte del commento : http://www.anobii.com/books/Atlante_di_anatomia_umana/9788821429767/011e25f3d3cb5a777e/

Annunci

Un’apparente complessità….

Ho sempre avuto una specie di mania: quella di chiedermi il perchè delle cose.
Talvolta mi facevo domande stupide, altre volte domande alle quali non ho dato ancora risposta.
Grazie ai miei studi, però, ho eliminato dalla lista un bel pò di quesiti…ed ogni volta che  trovo una risposta rimango inequivocabilmente e instancabilmente stupito, impressionato, affascinato dalla semplicità della stessa
.Qualche sera fa ho iniziato a leggere un bel libro; nelle prime pagine lo scienziato dichiara che la semplicità della sua scoperta era indice della veridicità della stessa…oggi posso confermare che la maggior parte dei fenomeni può essere spiegata con concetti tanto semplici quanto belli; cioè che dice lo scienziato è oro colato!

Alla TV ,ed in palestra (quando ci andavo!), vedevo uomini che mostravano pettorali, dorsali, bicipiti enormi…e mi chiedevo come una massa di 3/4 Kg potesse alzare una peso di 120Kg, sviluppando un lavoro di circa (0,5m X 120 Kg X 9,81 =) 600 Nxm in 2/3 secondi??

Oggi ho avuto la risposta…ed è stata estrema….bellissima….
Tutto avviene grazie all’unità funzionale del muscolo…il SARCOMERO!


Comprendo il fatto che a nessuno verrebbe in mente di godere alla visione di cotanta semplicità, ma credetemi: si rischia di arrivare all’apoteosi dei sensi!
E vi dirò di più: questo è niente!
La scorsa estate ho preparato l’esame di Biochimica; diciamo che sono molte pagine (tenendo conto che è Biochimica Metabolica+Nutrizione+Biochimica dell’Endocrino+Nozioni di Biologia Molecolare) ma la difficoltà non è estrema ed insostenibile; c’è solo da ricordarsi le varie vie metaboliche!Aprii il mitico “Lehninger” ed inizia con glicogenosintesi, glicogenolisi, glicolisi, Ciclo di Krebs (anche questo una figata immane!) e poi lei, la mitica…la FOSFORILAZIONE OSSIDATIVA!

Per fosforilazione ossidativa si intende il processo di trasferimento (fosforilazione) dell’energia all’ ADP (per formare ATP), processo che avviene nei Mitocondri (anche questi una tipologia di organelli da orgasmo, dato che sono la “centrale nucleare della cellula” e “principali iniziatori dell’apoptosi”…!!) mediante ossidazione dei trasportatori (quali NADH e FADH2) e trasferimento della componente riducente all’ossigeno per formare Acqua.

La cosa più bella è come avviene la sintesi dell’ATP , o meglio chi la fa!!!

Siete pronti?! 3…..2……..1…….

Et voilà! la mitica ATP Sintasi!















Fonte: http://www.pianetachimica.it/mol_mese/mol_mese_2005/12_ATP_Sintasi/ATP_Sintasi_1_ita.htm

Cioè, mi spiego??? Questa MACCHINA MOLECOLARE è una bestia!!

subunità: 3 alpha + 3 beta (a formare la F1) + gamma (centrale) + delta/epsilon (tengono bloccata la subunità F1)
3 subunità + 2 b + 10 c a formare Fo
Per farla breve: la catena respiratoria determina una gradiente transmembranario ai lati della membrana interna mitocondriale; gli idrogenioni presentano quindi una energia potenziale elettrochimica che scaricano, passando dalla ATP sintasi, sulla subunità F0 e in questo modo , facendo girare la F1, determinano la sintesi dell’ATP (la rotazione determina una modificazione della conformazione delle subunità della F1 e quindi una diversa affinità per ADP+Pi/ATP….).Oltre allla struttura (SPLENDIDA!) è sbalorditiva l’efficienza: praticamente il 100%!!! (efficienza di una macchina termica: circa 60%!).

fonte: http://ospitiweb.indire.it/~trends10/targeon/vanna/biologic/catenar1.gif

Semplicemente splendido!…e tutto questo è dentro ad ogni nostra cellula, che è una delle 10 alla 14esima cellule del nostro organismo… Cioè: io sto godendo!(fase 2 della pazzia in vista di FISIO 1 e ANATOMIA 1 !)

P.s. a questo link trovate il Santo Protettore degli Studenti di Medicina!

https://doctorgray.wordpress.com/2007/12/21/san-netter-protettore-degli-studenti-di-medicina/