I Medici usano i Blog? Anche gli studenti di Medicina però…..

http://scienceroll.files.wordpress.com/2007/06/med320.jpg

Leggendo la periodica newsletter dell’editore “Il Pensiero Scientifico” scopro un interessante articolo circa l’attività di blogging svolta dai Medici ogni giorno ( e soprattutto di notte…..).
L’articolo completo si può reperire all’indirizzo http://www.bif-online.it/newsletter/pdf/blog.pdf.
Al suo interno vengono presentati una serie di Blogs (stranieri e non) nei quali le voci narranti sono quelle di medici (o ex medici) che tramite Internet vogliono condividere esperienze lavorative e professionali con i propri pazienti (o con semplici “navigatori”), ma non solo; stanno crescendo sempre più di numero i blogs medici a scopi lucrativi.

Ma quando scrivono questi medici?? ” La sensazione è quella di un mondo notturno: medici che scrivono in pigiama con i familiari già a letto”….

E dove scrivono??

http://efficientmd.blogspot.com/ 
Il blog per aumentare l’efficienza della “macchina medico”…..

http://saluteinternazionale.info/

http://nottidiguardia.it/

Dal sito nottidiguardia:
“Chi siamo?

Questo sito è stato creato da un gruppo di operatori sanitari, estrosi ed intraprendenti, che sentono un legame (sottile ma tenace) fra la passione per la medicina e l’amore per l’arte, il teatro, la fotografia, la letteratura. E’ nato così un contenitore di storie (ma anche di immagini) di notti di guardia, trascorse dietro ad avventure che, sebbene non sempre spettacolari, sono  ugualmente in grado di dispensare emozioni e poesia. Un luogo di incontri virtuali tra idee, pensieri e riflessioni proprie di una realtà notturna, sconosciuta e riservata.

http://atlantemedicina.wordpress.com/

Il sito di una cara amica, una Dottoressa con grandi capacità espositiva circa argomenti medici; capacità che si appalesa in periodici post brevi ma esplicativi.

http://clinicalcases.blogspot.com/

http://www.flickr.com/photos/clinicalcases/ (non aggiornato)

http://neurofisiologia.wordpress.com/

Alessandro Acquino ” È laureando in neurofisiopatologia presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Statale di Milano.

È Tirocinante Senior presso l’U.F. di Neurologia e Neurofisiologia Clinica, e tesista presso l’U.F. di Neurourologia del Policlinico Multimedica di Sesto San Giovanni diretta dal Dott. Franco Cappellano.

Si occupa principalmente di patologie a carico del sistema nervoso periferico con ampia attenzione per le malattie neuromuscolari e le sindromi algiche del pavimento pelvico.

È attualmente impegnato in un gruppo di studio di neurourologia e in un gruppo di ricerca sui fattori neurotrofici e neuroprotettivi del nervo.
È stato coautore di alcune pubblicazioni scientifiche riguardanti la neurourologia e le metodiche di indagine diagnostiche del nervo pudendo.

Dal 2006 è monitore di Croce Rossa Italiana e istruttore del 118 per la didattica delle manovre rianimatorie di primo soccorso.

È il direttore del Journal of Neurophysiopathology, un blog empirico ed embrionale sul mondo della neurofisiopatologia.

Alessandroaquino.com è il suo blog personale.”   fonte: bioblog

Alessandro Acquino scrive anche su www.bioblog.it

E gli studenti di Medicina???

Blogghiamo, blogghiamo anche noi!!!

http://sentieridellamedicina.blogspot.com/


Descrizione del sito :
“Blog nato il 31 Maggio 2008 da un’idea di uno studente di medicina dell’Università di messina. Sito divulgativo dedicato alla raccolta di articoli, informazioni e notizie in campo medico e biologico. Uno strumento utile per la propagazione della cultura diretta soprattutto ai “non addentrati”, e per tutti coloro che vogliano approfondire e tenersi al passo con le novità.”

Lo trovate anche su FaceBook all’indirizzo : http://www.facebook.com/home.php?#/group.php?gid=42709043051&ref=ts

Insomma……non mi resta che augurarvi buona lettura!!!!!

Blogged with the Flock Browser
Annunci

Diritto alla Salute…per alcuni è un dovere garantirlo!!!

Quale posizione deve assumere un Medico o uno Studente di Medicina nei confronti delle ultime proposte della Lega Nord in materia di assistenza sanitaria??

Leggiamo due importanti documenti.

Giuramento di Ippocrate

GIURAMENTO
Testo “moderno”

Consapevole dell’ importanza e della solennità dell’ atto che compio e dell’ impegno che assumo, giuro: di esercitare la medicina in libertà e indipendenza di giudizio e di comportamento; di perseguire come scopi esclusivi la difesa della vita, la tutela della salute fisica e psichica dell’ uomo e il sollievo della sofferenza, cui ispirerò con responsabilità e costante impegno scientifico, culturale e sociale, ogni mio atto professionale; di non compiere mai atti idonei a provocare deliberatamente la morte di un paziente; di attenermi alla mia attività ai principi etici della solidarietà umana, contro i quali, nel rispetto della vita e della persona, non utilizzerò mai le mie conoscenze; di prestare la mia opera con diligenza, perizia, e prudenza secondo scienza e coscienza ed osservando le norme deontologiche che regolano l’esercizio della medicina e quelle giuridiche che non risultino in contrasto con gli scopi della mia professione; di affidare la mia reputazione esclusivamente alla mia capacità professionale ed alle mie doti morali; di evitare, anche al di fuori dell’ esercizio professionale, ogni atto e comportamento che possano ledere il prestigio e la dignità della professione.

fonte: http://www.unicz.it/didattica/corsi/anatomia_umana/giuramento_di_ippocrate_testo.htm

CODICE DEONTOLOGICO MEDICO

“L’etica ha raccolto il nome più espressivo di deontologia”
J. Bentham

IL CODICE DI DEONTOLOGIA MEDICA E’ UN CORPUS DI REGOLE DI AUTODISCIPLINA PREDETERMINATE DALLA PROFESSIONE, VINCOLANTI PER GLI ISCRITTI ALL’ORDINE CHE A QUELLE NORME DEVONO QUINDI ADEGUARE LA LORO CONDOTTA PROFESSIONALE

GIURAMENTO PROFESSIONALE

Consapevole dell’importanza e della solennità dell’atto che compio e dell’impegno che assumo, giuro:

– di esercitare la medicina in libertà e indipendenza di giudizio e di comportamento;

– di perseguire come scopi esclusivi la difesa della vita, la tutela della salute fisica e psichica dell’Uomo e il sollievo della sofferenza, cui ispirerò con responsabilità e costante impegno scientifico, culturale e sociale, ogni mio atto professionale;

fonte: http://www.salus.it/codice.html

Immigrati, la Lega: “Frontiere chiuse due anni”

Vita sempre più dura poi per gli irregolari sul fronte dell’assistenza sanitaria. La Lega, già bersagliata da critiche durissime e pure da proteste di molte associazioni mediche, non intende rinunciare all’emendamento che innesca un vero e proprio giro di vite nel settore sanitario. Al momento il nostro servizio sanitario nazionale offre piena assistenza agli immigrati irregolari che ovviamente, non posseggono tessera sanitaria. Il Carroccio propone che gli stranieri paghino per ottenere qualsiasi prestazione, compresa quella del pronto soccorso.

fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=305638

Stiamo scherzando??? Ed io Medico di pronto Soccorso che si vede chiamare su di un incidente automobilistico nel quale sono ferite due persone deve controllare se presentano la nazionalità italiana/permesso di soggiorno/tessera sanitaria e poi scegliere , in base a questo, se rianimare????se salvare una vita???

Personalmente, bioeticamente, deontologicamente ma anche in funzione della mia coscienza mi oppongo fermamente a questa proposta.

Se anni ed anni di “pseudo-Governi” non hanno saputo Legalizzare gli Immigrati,se non siamo ancora in grado di gestire i flussi di immigrati come qualsiasi paese Industrializzato non è sicuramente colpa dei Medici.

Sempre contro il RAZZISMO….adducendo anche tesi Genetiche oltre che morali….

Ne parlano:

Facebook, “LA SALUTE è UGUALE PER TUTTI”

Canale “Gelmini-tube” e “Siti dell’Onda”

Oggi il Ministro dell’Università e della Ricerca (Maria Stella Gelmini), sulla falsa (e diciamo ancora lontana) riga del Presidente Obama, di Beppe Grillo e di Di Pietro, ha aperto un Canale su Youtube.

Ecco il filmato di apertura del confronto con gli studenti.

Mariastella Gelmini presenta il suo canale su Youtube

Ancora siti internet della rivolta

http://133.anche.no/

Ingegneria 2.0

http://ing2punto0.netsons.org/viewtopic.php?f=15&t=27&sid=baa17cff3a1f1310facb129e9fdf2b63#

http://www.facebook.com/group.php?gid=51183846010

Abbiamo cultura da vendere! Contro la legge 133/08

Appello per il diritto alla libertà di cura

“Libertà di cura, la scelta al paziente”
L’appello di Ignazio Marino
di PAOLA COPPOLA

ROMA – Un appello per il diritto alla libertà di cura. Per una legge sul testamento biologico che confermi il diritto alla salute ma non il dovere alle terapie. Un appello che chiede di rispettare l’articolo 32 della Costituzione.

fonte: http://www.repubblica.it/2008/11/sezioni/cronaca/eluana-eutanasia-4/appello-marino/appello-marino.html

Appello per il diritto alla libertà di cura
Rispettiamo l’Articolo 32 della Costituzione


Il Parlamento, con molti anni di ritardo e sull’onda emotiva legata alla drammatica vicenda di Eluana Englaro, si prepara a discutere e votare una legge sul testamento biologico.

Dopo quasi 15 anni di discussioni, chiediamo che il Parlamento approvi questo importantissimo provvedimento che riguarda la vita di ciascun cittadino. Il Parlamento, dove siedono i rappresentanti del popolo, deve infatti tenere conto dell’orientamento generale degli italiani.

Rivendichiamo l’indipendenza dei cittadini nella scelta delle terapie, come scritto nella Costituzione.

Rivendichiamo tale diritto per tutte le persone, per coloro che possono parlare e decidere, e anche per chi ha perso l’integrità intellettiva e non può più comunicare, ma ha lasciato precise indicazioni sulle proprie volontà.

Chiediamo che la legge sul testamento biologico rispetti il diritto di ogni persona a poter scegliere.

Chiediamo una legge che dia a chi lo vuole, e solo a chi lo vuole, la possibilità di indicare, quando si è pienamente consapevoli e informati, le terapie alle quali si vuole essere sottoposti, così come quelle che si intendono rifiutare, se un giorno si perderà la coscienza e con essa la possibilità di esprimersi.

Chiediamo una legge che anche nel nostro Paese dia le giuste regole in questa materia, ma rifiutiamo che una qualunque terapia o trattamento medico siano imposti dallo Stato contro la volontà espressa del cittadino.

Vogliamo una legge che confermi il diritto alla salute ma non il dovere alle terapie.

Vogliamo una legge di libertà, che confermi ciò che è indicato nella Costituzione.

fonte: http://www.repubblica.it/speciale/2008/appelli/testamento_biologico/index.html




Il Blog dell’appello

http://testamentobiologico.ilcannocchiale.it

Join the Cause su Facebook

http://apps.facebook.com/causes/132049?m=ffdd00b2&recruiter_id=21265322


Proposta di : Ignazio Marino

Sei un vero studente di medicina se…

Riporto un simpatico gruppo che è presente sul sito Facebook; si chiama “Sei un vero studente di medicina se…”.

Ho voluto linkarlo in quanto l’autore riporta una serie di affermazioni che descrivono perfettamente la vita di uno studente di Medicina….e ci fanno capire di quanto siamo “infognati”….

link al gruppo: http://www.facebook.com/groups.php?ref=sb#/group.php?gid=19312789737

Sei un vero studente di medicina se…

Global

Basic Info

Type:
Description:
– quando bevi, immagini quanto le tue transaminasi saranno alte il giorno seguente

– ti ubriachi ancora, però sai esattamente cosa sta accadendo al tuo corpo in quel momento, e ne rendi partecipi gli altri

– parli di autopsie e drenaggi senza problemi anche mentre mangi

– quando esci con gente non di medicina, tendi a non parlare perché non sai di cosa parlare

– conosci a memoria elenchi di traslocazioni, farmaci, dettagli anatomici e quant’altro, ma non ti ricordi cosa hai fatto due giorni fa

– la tua vita consiste in: studiare, bere e dormire

– ti riferisci ai semestri di chimica e biologia come ai ‘bei tempi andati’

– ti ritrovi quotidianamente a dire ‘ho bisogno di rilassarmi’ e ‘sono stressato’

– di tanto in tanto ti viene da dire ‘ma non potevo andare a fare psicologia o scienze politiche?’

– gli amici non di medicina, credendoti praticamente un dottore, ti chiedono consulti ai quali tu con imbarazzo tenti di rispondere, non rivelando loro che in cuor tuo credi di non sapere nulla

– sai come funziona il Viagra

– i tuoi compagni sono in buona parte figli di medici

– ti sei esercitato a fare l’esame obiettivo con familiari, amici e partners

– sei trepidante quando entri in un reparto (soprattutto di pronto soccorso e
soprattutto se vedi emergenze)

– tendi a parlare e a scrivere per acronimi

– quando incontri qualcuno posticipi l’appuntamento per settimane perché sei sempre terribilmente impegnato

– ti spaventa pensare a certi tuoi compagni come a dei medici

– hai una carenza cronica di sonno

– ER, Dr House, Grey’s Anatomy sono i tuoi programmi preferiti, e giochi a individuarne le inesattezze dal punto di vista medico

– affrontando lo studio della patologia sistematica ti sei diagnosticato almeno 4 o 5 malattie rare

siete d’accordo???